walkabout-ph.com logo


Paolo Siccardi, Giornalista e photoreporter free-lance, è autore di diversi libri e mostre fotografiche. Iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti e alla Stampa Estera IFJ dal 1992.
Dal 1983 al 1989 fotoreporter di staff presso l’Agenzia foto-giornalistica Contrasto di Roma. Dal 1990 al 2006 fotoreporter presso l’Agenzia fotografica Marka di Milano.
Nel 2007 fonda con altri fotografi l’Agenzia foto giornalistica SYNC photo con sede a Torino. Nel 2017 si unisce al gruppo di lavoro del “COLLETTIVO-X” e “WALKABOUT-ph”. Dal 2000 collabora esclusivamente con il settimanale Famiglia Cristiana.
Inizia il percorso professionale negli Anni 80, alla fine degli “Anni di Piombo”, documentando a Torino i primi processi per terrorismo e le lotte operaie. Tra i suoi lavori più significativi quello sul conflitto in Afghanistan, dall'occupazione sovietica nel 1986 fino alla missione ISAF nel 2009.
Nel 1987 segue la rivoluzione Sandinista contro i guerriglieri Contras al confine con l’Honduras. È in Giordania il 17 gennaio del 1991, giorno in cui scoppia la Prima Guerra del Golfo. Per dieci lunghi anni documenta i conflitti nell’ex-Jugoslavia (Slovenia, Croazia, Bosnia, Kosovo) e i cambiamenti geo-politici nell’area balcanica (in Romania realizza alcuni servizi sui ragazzi di strada e le rivolte popolari in Albania), documenta la condizione infantile e gli effetti del disastro di Chernobyl in Bielorussia. È poi la volta del medio Oriente, l’Iraq di Saddam Hussein, la Siria di Assad, le Alture del Golan al confine con Israele, Cisgiordania e la striscia di Gaza. In Africa realizza alcuni servizi sui conflitti e le emergenze umanitarie in Senegal, Costa d’Avorio, Benin (ex Dahomey), Togo e nel 2012 in Sud Sudan con la grande crisi umanitaria segue i progetti e gli aiuti dell’Unicef, ritorna nel 2014 con o scoppio del conflitto interno con la Ngo Amref e Flying Doctors. Con l’inizio delle “primavere arabe” e con il conflitto in Siria entra nel 2102 nella città città assediata di Aleppo est.
Due anni dopo inizia a documentare l’esodo delle popolazioni in fuga dalle guerre verso la Wester Balkan route. Dal 2015 segue il conflitto ucraino nella regione del Donbass.
Vincitore del premio giornalistico nazionale nella categoria fotografia: “Reportages di guerra 2002”, promosso dalla Fondazione Antonio Russo e dall’Ordine dei Giornalisti dell’Abruzzo.
Tra le sue mostre più importanti: “Balcani, oltre I Confini” nel dicembre del 2015 a palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale del Piemonte. Nel 2017 partecipa con le sue immagini e con altri 12 reporter alla mostra: “Exodos” a cui viene conferita nel 2018 la medaglia d’oro del Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella, sempre nel 2018 espone con il collega Roberto Travan “Arma il prossimo tuo” al museo Nazionale del Risorgimento italiano.
I suoi reportage, prevalentemente a carattere sociale, sono stati pubblicati dalle più importanti testate giornalistiche: Famiglia Cristiana, il Venerdì di Repubblica, Time International, Der Spiegel, Geo Japan, The Guardian, Courrier International.



STEFANO STRANGES. Laureato in Comunicazione interculturale, fotografa dal 2006. Inizia a lavorare nel campo della moda, eventi e reportage di viaggio, collaborando con agenzie del settore. Nel 2012 si specializza con un Masterclass dell'agenzia Magnum. Da allora i suoi lavori si focalizzano sulle tematiche sociali, e inizia a collaborare con onlus e ong nazionali e internazionali. Dal 2013 al lavoro di fotoreporter affianca quello didattico in scuole e centri di formazione. Nel 2017 allarga i suoi interessi al tema dell'educazione all'immagine, attività che svolge in alcuni istituti superiori e circoli fotografici torinesi. Attualmente è impegnato in un progetto a lungo termine sulla filiera del coltan in Africa, dal quale è nata la mostra itinerante “The victims of our wealth”. Finalista al “Sifest Premio Pesaresi 2016” con menzione d'onore per “International photographer of the year”. Vincitore dei premi: “The victims of ore wealth”, del “Festival dei Diritti Umani 2018” e “Silver medal al TIFA 2018”. - Dal 2018 inizia una serie di collaborazioni a lungo termine con l'ONG “Terre des Hommes” con attivitá foto-documentaristica sul tema della “Fragilità umana”. I suoi reportage sono stati pubblicati: da Rolling Stone, Il Reportage, Il Manifesto, Jesus Magazine, Voci Globali e La Stampa.


email

siccardi.walkaboutph@gmail.comprivacy

social

me on Facebook

Share
Link
https://www.walkabout-ph.com/about
CLOSE
loading