Abbiamo raccolto le nostre esperienze per condurvi nel mondo del reportage fotografico.
Obiettivo di Walkabout-Ph sono innanzitutto gli uomini e le donne coinvolti in drammi umanitari e in conflitti spesso dimenticati.
Per raccontarveli non potevamo che scegliere la strada della ricerca e dell’approfondimento: con rigore giornalistico e lontano dai luoghi comuni.
Buon viaggio!



Chi siamo

ROBERTO TRAVAN vive e lavora a Torino. Giornalista professionista e fotografo indipendente, si è specializzato in reportage di guerra e sociale. Ha seguito il conflitto in Afghanistan "embedded" con la missione Isaf a Kabul, Herat e Shindand. In Kosovo - con il contingente Nato Kfor - ha documentato le tensioni etniche fra la comunità serba e quella albanese. Nella Repubblica Centrafricana - dilaniata dalla lotta tra cristiani antibalaka e musulmani Séléka - ha raccontato l'emergenza umanitaria e l’intervento della forza di peacekeeping Eufor RCA. Dal 2015 segue gli scontri tra le forze ucraine e gli indipendentisti filorussi per il controllo del Donbass: all'inizio del 2017 era ad Avdiivka nei giorni del drammatico assedio alla città costato decine di vittime. Nel 2015 ha realizzato il primo dei due servizi fotografici sul Nagorno-Karabakh, la Repubblica caucasica che venticinque anni fa ha dichiarato l’indipendenza dall’Azerbaigian: una selezione di immagini ha fatto parte del Fujifilm X-Vision Tour 2017. Ha inoltre seguito le proteste popolari in Armenia e in Tunisia. A Gerusalemme ha realizzato un reportage sulle tensioni arabo-israeliane. I suoi lavori sono stati pubblicati principalmente da La Stampa – giornale in cui lavora dal 1989 – e tradotti in diverse lingue. Nel 2017 ha fondato il collettivo Walkabout-Ph. Nel 2018 ha ideato la mostra fotografica "Arma il prossimo tuo" al Museo Nazionale del Risorgimento di Torino: l'esposizione, realizzata con Paolo Siccardi in collaborazione con Fujifilm Italia, ha raccolto 110 immagini sul tema della fede nelle zone di guerra.

PAOLO SICCARDI, giornalista e photoreporter free-lance, cofondatore del collettivo fotografico Walkabout-Ph, inizia il percorso professionale negli Anni 80 documentando le lotte operaie e i primi processi per terrorismo a Torino. Tra i suoi lavori più significativi, quello sul conflitto in Afghanistan dall'occupazione sovietica nel 1986. L’anno successivo segue i rivoluzionari sandinisti al confine con l’Honduras. È in Giordania il giorno in cui scoppia la Prima Guerra del Golfo. Per dieci anni ha documentato i conflitti nell’ex-Jugoslavia e i cambiamenti geo-politici dell’area balcanica. Poi è stata la volta del Medio Oriente, la Siria e l’Alto Golan al confine con Israele. In Bielorussia ha realizzato alcuni reportage sulla condizione infantile e sul disastro nucleare di Chernobyl. Ha raccontato i conflitti e le emergenze umanitarie in Senegal, Costa d’Avorio, Benin, Togo e Sud Sudan. Nel 2012 è in Siria durante l'assedio di Aleppo. Due anni fa ha iniziato a documentare il dramma dei profughi in fuga verso l'Europa attraverso la Western Balkan Route. Dal 2015 segue il conflitto ucraino del Donbass: le immagini più significative sono state selezionate per il Fujifilm X-Vision Tour 2017. I suoi reportage - prevalentemente a carattere sociale - sono stati pubblicati dalle più importanti testate giornalistiche: il Venerdì di Repubblica, Time International, Der Spiegel, Geo Japan, The Guardian, Courrier International. Vincitore del premio giornalistico nazionale nella categoria fotografia: “Reportages di guerra 2002”, promosso dalla Fondazione Antonio Russo e dall’Ordine dei Giornalisti dell’Abruzzo. Autore di libri e mostre, dal 2000 collabora con il settimanale Famiglia Cristiana. Paolo Siccardi collabora inoltre con Fujifilm Italia.

Fotografi associati

STEFANO STRANGES. Laureato in Comunicazione interculturale, fotografa dal 2006. Inizia a lavorare nel campo della moda, eventi e reportage di viaggio, collaborando con agenzie del settore. Nel 2012 si specializza con un Masterclass dell'agenzia Magnum. Da allora i suoi lavori si focalizzano sulle tematiche sociali, e inizia a collaborare con onlus e ong nazionali e internazionali. Dal 2013 al lavoro di fotoreporter affianca quello didattico in scuole e centri di formazione. Nel 2017 allarga i suoi interessi al tema dell'educazione all'immagine, attività che svolge in alcuni istituti superiori e circoli fotografici torinesi. Attualmente è impegnato in un progetto a lungo termine sulla filiera del coltan in Africa, dal quale è nata la mostra itinerante “The victims of our wealth” (finalista al Sifest Premio Pesaresi 2016 e menzione d'onore International photographer of the year). I suoi reportage sono stati pubblicati da Rolling Stone, Il Reportage, Il Manifesto, Jesus Magazine, Voci Globali e La Stampa.

email

walkaboutph@gmail.com travan.walkaboutph@gmail.com siccardi.walkaboutph@gmail.comprivacy

social

me on Facebook me on Instagram

loading