walkabout-ph.com logo

EX-JUGOSLAVIA-SLOVENIA
"Ten day war"
© Paolo Siccardi

© Paolo Siccardi - All rights reserved - Tutti i diritti sono riservati.
siccardi.walkaboutph@gmail.com


© Copyright 2020 - tutti i diritti sono riservati - all rights reserved. art. 70 della Legge 633/1941 sul diritto d'autore È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, delle immagini e dei contenuti presenti nel sito www.walkabout-ph.com

La guerra dei dieci giorni iniziò nel giugno del 1991 in seguito alla dichiarazione d'indipendenza della Slovenia.
La Slovenia dichiarò inaspettatamente la propria indipendenza il 25 giugno 1991 (aveva annunciato in precedenza che l'avrebbe fatto il 26 giugno). Questo "anticipo" sulla data dell'indipendenza fu un elemento critico dei piani sloveni per guadagnare un vantaggio nel conflitto atteso. Anticipando la data di 24 ore gli sloveni presero di contropiede il governo jugoslavo, che aveva stabilito le prime manovre per il 26 giugno. La mattina del 26 giugno, alcune unità del tredicesimo corpo dell'Armata Popolare Jugoslava lasciarono le proprie caserme per dirigersi verso il confine sloveno con l'Italia. Tali movimenti provocarono immediatamente una forte reazione degli sloveni del posto, che organizzarono spontaneamente barricate e dimostrazioni contro le azioni della JNA. Nei giorni seguenti alcune colonne di tank dell’esercito Federala furono bloccate e si arresero Štrihovec, a pochi chilometri di distanza dal confine con l'Austria Forza di Difesa Territoriale slovena. Nel pomeriggio del 27 giugno, la Forza di Difesa Territoriale abbatté due elicotteri della JNA sopra Lubiana, uccidendone gli occupanti (uno dei quali era un pilota sloveno, dato che le forze della JNA consistevano di militari da tutte le repubbliche). Lo scoppio della guerra diede un impulso agli sforzi diplomatici da parte della Comunità europea per trovare una fine alla crisi. Tre ministri europei si incontrarono con rappresentanti del governo jugoslavo e di quello sloveno a Zagabria durante la notte tra il 28 e il 29 giugno e si accordarono per un cessate il fuoco. Il più pesante combattimento della guerra si ebbe il 2 luglio, che fu un giorno disastroso per la JNA. La colonna di carri armati diretta alla foresta di Krakovski si ritrovò sotto attacco ininterrotto da parte delle unità slovene, che la costrinsero alla resa. Con il cessate il fuoco in atto, i due fronti si disimpegnarono. Le forze slovene presero il controllo di tutti i posti di dogana del Paese e venne permesso alle unità della JNA di ritirarsi pacificamente alle proprie caserme e di passare dal confine con la Croazia. La guerra dei dieci giorni ebbe la sua fine formale con gli accordi di Brioni. Fu stabilito che tutte le unità militari jugoslave avrebbero lasciato la Slovenia, mentre il governo jugoslavo pose la fine di ottobre come data di scadenza per il ritiro. Il ritiro cominciò circa dieci giorni dopo e fu completato il 26 ottobre.








Slovenia. Nella notte del 27 giugno 1991 la Forza di Difesa Territoriale slovena pattuglia le strade di Lubiana in cerca di eventuali soldati armati dell’esercito Federale jugoslavo JNA
1 / 40 ‹   › ‹  1 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia. Nella notte del 27 giugno 1991 la Forza di Difesa Territoriale slovena pattuglia le strade di Lubiana in cerca di eventuali soldati armati dell’esercito Federale jugoslavo JNA
Slovenia giugno 1991, i ponti e le strade sono minate per il passaggio delle colonne di tank dell'esercito Federale JNA
2 / 40 ‹   › ‹  2 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, i ponti e le strade sono minate per il passaggio delle colonne di tank dell'esercito Federale JNA
Slovenia giugno 1991, sulla strada verso Maribor, una colonna di tank dell'esercito Federale  JNA si arrende alla Forza di Difesa Territoriale
3 / 40 ‹   › ‹  3 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, sulla strada verso Maribor, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrende alla Forza di Difesa Territoriale
Slovenia. Nella notte del 27 giugno 1991 la Forza di Difesa Territoriale slovena pattuglia le strade di Lubiana in cerca di eventuali soldati armati dell’esercito Federale jugoslavo JNA
4 / 40 ‹   › ‹  4 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia. Nella notte del 27 giugno 1991 la Forza di Difesa Territoriale slovena pattuglia le strade di Lubiana in cerca di eventuali soldati armati dell’esercito Federale jugoslavo JNA
Slovenia giugno 1991, i ponti e le strade sono minate per il passaggio delle colonne di tank dell'esercito Federale JNA
5 / 40 ‹   › ‹  5 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, i ponti e le strade sono minate per il passaggio delle colonne di tank dell'esercito Federale JNA
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba)  lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
6 / 40 ‹   › ‹  6 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba) lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba)  lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
7 / 40 ‹   › ‹  7 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba) lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba)  lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
8 / 40 ‹   › ‹  8 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba) lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba)  lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria. Un soldato ferito Federale viene trasportato per le cure.
9 / 40 ‹   › ‹  9 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba) lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria. Un soldato ferito Federale viene trasportato per le cure.
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba)  lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
10 / 40 ‹   › ‹  10 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba) lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba)  lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
11 / 40 ‹   › ‹  11 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba) lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
Slovenia giugno 1991, colonna di tank dell'esercito Federale JNA accerchiata dalla Forza di Difesa Territoriale a Brezice
12 / 40 ‹   › ‹  12 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, colonna di tank dell'esercito Federale JNA accerchiata dalla Forza di Difesa Territoriale a Brezice
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba)  lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
13 / 40 ‹   › ‹  13 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba) lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba)  lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
14 / 40 ‹   › ‹  14 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 28 giugno 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA si arrendono alla forza di difesa territoriale (Teritorialna Obramba) lungo la strada di Strihovec, pochi chilometri dal confine con l’Austria
Slovenia 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA catturati e distrutti dalla Forza di Difesa Territoriale
15 / 40 ‹   › ‹  15 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 1991, una colonna di tank dell'esercito Federale JNA catturati e distrutti dalla Forza di Difesa Territoriale
EX-JUGOSLAVIA-SLOVENIA<br> "Ten day war" <br> © Paolo Siccardi
16 / 40 ‹   › ‹  16 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, sulla strada verso Maribor, una colonna dell'esercito Federale JNA si arrende alla Forza di Difesa Territoriale
17 / 40 ‹   › ‹  17 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, sulla strada verso Maribor, una colonna dell'esercito Federale JNA si arrende alla Forza di Difesa Territoriale
Slovenia 28 giugno 1991, l'aviazione jugoslava colpisce una colonna di TIR a Štrihovec uccidendo quattro camionisti.
18 / 40 ‹   › ‹  18 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 28 giugno 1991, l'aviazione jugoslava colpisce una colonna di TIR a Štrihovec uccidendo quattro camionisti.
Slovenia 28 giugno 1991, l'aviazione jugoslava colpisce una colonna di TIR a Štrihovec uccidendo quattro camionisti.
19 / 40 ‹   › ‹  19 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 28 giugno 1991, l'aviazione jugoslava colpisce una colonna di TIR a Štrihovec uccidendo quattro camionisti.
Slovenia giugno 1991, colonne di tir bombardate dai Mig dell'esercito Federale JNA
20 / 40 ‹   › ‹  20 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, colonne di tir bombardate dai Mig dell'esercito Federale JNA
Slovenia 1991, colonna di autoveicoli dell'esercito Federale JNA distrutti.
21 / 40 ‹   › ‹  21 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 1991, colonna di autoveicoli dell'esercito Federale JNA distrutti.
Slovenia 27 giugno 1991, un elicottero dell'esercito Federale viene abbattuto a Lubjana, muore tutto l'equipaggio.
22 / 40 ‹   › ‹  22 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 27 giugno 1991, un elicottero dell'esercito Federale viene abbattuto a Lubjana, muore tutto l'equipaggio.
Slovenia giugno 1991, il giornale Slovenec di Lubiana riporta il titolo: "Invasione"
23 / 40 ‹   › ‹  23 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, il giornale Slovenec di Lubiana riporta il titolo: "Invasione"
Slovenia 26 giugno 1991 barricate per le strade di Lubiana
24 / 40 ‹   › ‹  24 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 26 giugno 1991 barricate per le strade di Lubiana
Slovenia 1991, una troupe televisiva durante le riprese nella mattina del 27 giugno al primo allarme aereo sulla città a Lubiana.
25 / 40 ‹   › ‹  25 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 1991, una troupe televisiva durante le riprese nella mattina del 27 giugno al primo allarme aereo sulla città a Lubiana.
Slovenia giugno 1991, tank dell'esercito Federale JNA abbandonato lungo la strada che porta al confine con l'Italia
26 / 40 ‹   › ‹  26 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, tank dell'esercito Federale JNA abbandonato lungo la strada che porta al confine con l'Italia
Slovenia. Nella notte del 27 giugno 1991 la Forza di Difesa Territoriale slovena pattuglia le strade di Lubiana in cerca di eventuali soldati armati dell’esercito Federale jugoslavo JNA
27 / 40 ‹   › ‹  27 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia. Nella notte del 27 giugno 1991 la Forza di Difesa Territoriale slovena pattuglia le strade di Lubiana in cerca di eventuali soldati armati dell’esercito Federale jugoslavo JNA
Slovenia. Nella notte del 27 giugno 1991 la Forza di Difesa Territoriale slovena pattuglia le strade di Lubiana in cerca di eventuali soldati armati dell’esercito Federale jugoslavo JNA
28 / 40 ‹   › ‹  28 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia. Nella notte del 27 giugno 1991 la Forza di Difesa Territoriale slovena pattuglia le strade di Lubiana in cerca di eventuali soldati armati dell’esercito Federale jugoslavo JNA
Slovenia. Nella notte del 27 giugno 1991 la Forza di Difesa Territoriale slovena pattuglia le strade di Lubiana in cerca di eventuali soldati armati dell’esercito Federale jugoslavo JNA
29 / 40 ‹   › ‹  29 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia. Nella notte del 27 giugno 1991 la Forza di Difesa Territoriale slovena pattuglia le strade di Lubiana in cerca di eventuali soldati armati dell’esercito Federale jugoslavo JNA

Slovenia 1991, elicottero dell'esercito Federale JNA abbattuto e precipitato nel giardino di una casa
30 / 40 ‹   › ‹  30 / 40  › pause play enlarge slideshow

Slovenia 1991, elicottero dell'esercito Federale JNA abbattuto e precipitato nel giardino di una casa
Slovenia 27 giugno 1991, la popolazione nei rifugi per il primo un allarme aereo su Lubjana
31 / 40 ‹   › ‹  31 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 27 giugno 1991, la popolazione nei rifugi per il primo un allarme aereo su Lubjana
Slovenia 27 giugno 1991, la popolazione nei rifugi per il primo un allarme aereo su Lubjana
32 / 40 ‹   › ‹  32 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 27 giugno 1991, la popolazione nei rifugi per il primo un allarme aereo su Lubjana
Slovenia 27 giugno 1991, la popolazione nei rifugi per il primo allarme aereo su Lubjana
33 / 40 ‹   › ‹  33 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 27 giugno 1991, la popolazione nei rifugi per il primo allarme aereo su Lubjana
Slovenia 27 giugno 1991, la popolazione nei rifugi per il primo allarme aereo su Lubjana
34 / 40 ‹   › ‹  34 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 27 giugno 1991, la popolazione nei rifugi per il primo allarme aereo su Lubjana
Slovenia 27 giugno 1991, la popolazione nei rifugi per il primo allarme aereo su Lubjana
35 / 40 ‹   › ‹  35 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia 27 giugno 1991, la popolazione nei rifugi per il primo allarme aereo su Lubjana
Slovenia giugno 1991, Milan Kucan, primo Presidente della Slovenia indipendente nei corridoi del Parlamento prima di una conferenza stampa
36 / 40 ‹   › ‹  36 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, Milan Kucan, primo Presidente della Slovenia indipendente nei corridoi del Parlamento prima di una conferenza stampa
Slovenia giugno 1991, Milan Kucan, primo Presidente della Slovenia indipendente nei corridoi del Parlamento prima di una conferenza stampa
37 / 40 ‹   › ‹  37 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, Milan Kucan, primo Presidente della Slovenia indipendente nei corridoi del Parlamento prima di una conferenza stampa
Slovenia giugno 1991, la prima conferenza stampa di Milan Kucan, primo Presidente della Slovenia indipendente
38 / 40 ‹   › ‹  38 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, la prima conferenza stampa di Milan Kucan, primo Presidente della Slovenia indipendente
Slovenia giugno 1991, la prima conferenza stampa di Milan Kucan, primo Presidente della Slovenia indipendente
39 / 40 ‹   › ‹  39 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia giugno 1991, la prima conferenza stampa di Milan Kucan, primo Presidente della Slovenia indipendente
Slovenia.
40 / 40 ‹   › ‹  40 / 40  › pause play enlarge slideshow
Slovenia.
Link
https://www.walkabout-ph.com/ex_jugoslavia_slovenia_ten_day_war_copy_paolo_siccardi-r12795

Share link on
CLOSE
loading